Robyn Lawley, la modella che mangia

Lei è una modella plus size di cui ho scritto parecchio su Vogue.it, soprattutto ho scritto del suo tumblr, Robyn Lawley Eats, dove posta foto di dolcetti e ricette e confessa la sua passione per il cibo.

Una specie di panda nel mondo della moda: una modella che mangia davvero e le piace farlo.

Attenzione però, aprite bene le orecchie e fate tesoro di quello che sto per dirvi, sbloccate il cervello e lasciate entrare una goccia di senso critico in più che sto per distillarvi: Robyn non è grassa, è una taglia 44/46, il che vuol dire che ha un corpo nella media, come la maggior parte delle donne che infatti in lei si possono agevolmente riconoscere. Nei canoni della moda, il “plus size” è quel che nel resto del mondo si considera normale; dal momento che il “normal”, nel gergo moda,  è invece la taglia 38-40, dunque “normal” per una modella, ma non per una donna che faccia un altro qualsiasi lavoro. Chiaro? Torniamo a Robyn. Nei giorni scorsi è stata intervistata dal Guardian. “Le ragazze hanno bisogno di sentirsi rappresentate da modelle con il corpo reale” e anche “in passerella serve più varietà di corpi”, e, “smettiamo di mettere così tanta attenzione sul nostro corpo e dedichiamoci piuttosto al nostro intelletto”. Queste e altre belle cose ha raccontato Robyn Lawley.

In Australia, Robyn ha pubblicato un libro sul cibo e presenta programmi televisivi di cucina: del resto le sue forme arrotondate suggeriscono un sano rapporto con il cibo (molto più sano di alcune star rinsecchite che se ne stanno dietro ai nostri fornelli televisivi e che hanno un rinomato e pessimo rapporto con le cose che loro stesse cucinano).